Scarred Stars: Traumatic Edition

Scarred Stars: Traumatic Edition
N/D
Metacritic
84
Steam
56.25
xDR
La nostra valutazione è calcolata in base alle recensioni e alla popolarità del gioco.
Prezzo
1,59€
Release date
22 Ottobre 2021
Sviluppatori
Editori
Steam valutazione
Totale
84 (19 voti)

Enter amusement park from hell and escape with your sanity - if you can! Adventure through a ruined amusement park with a dark past. Escape monsters and discover multiple endings in this survival horror game!

Mostra descrizione dettagliata

Requisiti di sistema Scarred Stars: Traumatic Edition

Minimi:

  • Sistema operativo: Microsoft Windows 8.1/10 (32bit/64bit)
  • Processore: Intel Core i3-4340 or better
  • Memoria: 4 GB di RAM
  • Scheda video: Compatible OpenGL /Vram 1GB or better
  • Memoria: 550 MB di spazio disponibile

Recommended:

Recommended requirements are not yet specified.
Giochi simili
Hedera
Hedera

Avventura, Indie

1,79€ xDr: 49.50
Mostra più giochi simili
Popolarità
Recensioni
Scrivere una recensione
Kahnwald
Kahnwald

Pro:
- L'altissimo livello d'inquietudine comportato dall'atmosfera generale basta e avanza a rendere questo Scarred Stars una "Traumatic Edition" del suo predecessore
- Il cliché del luna park infestato è qui sfruttato con la freschezza necessaria per non dare il benché minimo fastidio (anzi...)
- Un gameplay variegato e ottimamente strutturato, complessivamente parlando
- L'eccellenza, tra grafica e pictures, del comparto estetico
- Un'ottima gestione dell'elemento mystery
- La buona ricostruzione di una Tokyo che spazia, tra manoscritti e ambientazione, dalla Seconda Guerra Sino-giapponese al 1985
- La pregevole rappresentazione di una problematica tipicamente nipponica come l'ossessione per la "perfetta femminilità"
- Un True Ending sufficientemente ambiguo in quanto a interpretazione, specie se messo a confronto coll'Happy End?
- La sottigliezza dei tanti suggerimenti/simbolismi sparsi per tutto il parco (il corridoio degli specchi in particolar modo)
- Un comparto sonoro azzeccato e più che calzante coll'ambientazione storica (andiamo, non ditemi che sono l'unico a essere impazzito per i classici jingles d'arcade game... per favore...)
- Più ci penso, più trovo elegante il gioco fatto sulla simbologia dei vari colori (il rosa e soprattutto il rosso in particolar modo)
- Un messaggio di fondo ottimamente strutturato, così come i vari percorsi affrontabili dalla protagonista Asuka

Contro:
- Alcune parentesi un po' troppo "raccontate"/artificiose nella forma (per quanto interessanti nel contenuto)
- Stando a quanto ho appurato (o meglio tradotto) da un paio di recensioni, la traduzione russa è davvero pessima
- L'altalenante grandezza di carattere dei dialoghi di Rei non mi è sembrata una scelta voluta
- L'inspiegabile comparsata "finale" della stamina (chi è arrivato fino ai titoli di coda capirà)

Voto: 8,5/10 e lode